GUIDA ALLA DETERSIONE DEI CAPELLI

 DETERSIONE DEI CAPELLI: TUTTO QUELLO CHE DOVETE SAPERE SULLO SHAMPOO

 DETERSIONE DEI CAPELLI
Spesso quella dello shampoo è una fase della cura del capello messa in ombra, solitamente in favore dello styling e del colore. Nulla di più sbagliato. E’ proprio grazie ad una corretta detersione del capello che possiamo ottenere capelli più sani forti e belli. Sicuramente credete di sapere tutto il necessario  ma, credetemi, non è così.
Al contrario dobbiamo assolutamente sfatare quelle che sono delle vere e proprie leggende metropolitane in materia di shampoo:
 

1. USARE LO SHAMPOO TUTTI I GIORNI ROVINA I CAPELLI?

NO. Il capello è naturalmente avvolto da una pellicola idrolipidica che lo protegge dagli agenti esterni, come ad esempio il sole o lo smog. Lavando i capelli quotidianamente questo film protettivo
viene eliminato ma i capelli non si danneggiano, saranno solo più esposti alle aggressioni. E’ per questo motivo che sarebbe meglio diradare gli shampoo nel tempo, oppure avvalersi di prodotti “d’emergenza” come lo shampoo secco: non serve solo a rinfrescare i capelli ma è molto utile anche per dare volume alle radici ed ai capelli fini. Inoltre in commercio ne esistono di colorati, per contrastare la ricrescita e posticipare la tintura.

2. E’ NECESSARIO CAMBIARE SHAMPOO FREQUENTEMENTE?

SI. Sicuramente ve ne sarete accorte: dopo qualche lavaggio il nuovo shampoo miracoloso che tanto vi era piaciuto sembra quasi non funzionare più. Non state sognando, è la verità. Il capello si adatta ai componenti del detergente ed il risultato ottenuto non è più quello ottimale. Ecco perché è meglio alternare due shampoo, magari con funzionalità specifiche differenti ed entrambe congeniali al nostro tipo di capello (ad esempio uno per capelli sottili, uno per capelli colorati).

3. E’ NECESSARIO RIPETERE LO SHAMPOO DUE VOLTE?

NO. E’ necessario piuttosto dedicare il giusto tempo alla detersione: 1 minuto sotto la doccia non è sufficiente a pulire adeguatamente cuoio capelluto e fusti. Meglio dedicare allo shampoo almeno 5 minuti, massaggiando delicatamente la cute ed i capelli con movimenti circolari (non dovete sfregare con energia, otterreste solo capelli sfibrati!) che non irritano e attivano la circolazione sanguigna per capelli più belli e resistenti. Terminare il risciacquo con acqua fredda aiuta a chiudere le cuticole del capello e contrasta le doppie punte.
La cosa più importante che non mi stancherò mai di ripetere: è necessario diluire il prodotto con l’acqua. Usare lo shampoo puro (anche il più delicato in commercio) danneggia il capello e lo rende arido.

4. PERCHE’ LA FRANGIA DIVENTA GRASSA PIU’ IN FRETTA?

Viene toccata più spesso del necessario, anche solo per sistemarla dopo un colpo di vento, ma soprattutto è in contatto diretto con le creme ed i cosmetici che utilizziamo sul nostro viso. Privilegiamo creme più leggere e fondotinta minerali, avvaliamoci dello shampoo secco oppure, più semplicemente, leghiamo i capelli e laviamo solo la frangetta.

5. COME SCEGLIERE LA MASCHERA PIU’ ADATTA?

In commercio esistono molti tipi di maschere, adatte a diverse tipologie di capello. Vediamo quali sono:
Capelli colorati:
I capelli colorati sono più secchi e più fragili di quelli naturali, per questo necessitano di maggior nutrizione. Le maschere dedicate evitano lo sbiadimento e l’appiattimento del colore, è importante concentrarsi sulle punte, più sfruttate e più sensibili.
Capelli ricci e crespi: Anche in questo caso la parola d’ordine è idratazione. Per un risultato ottimale è meglio tenere in posa la maschera per 10 minuti per far penetrare il prodotto a fondo, meglio se a base di cheratina.
Capelli grassi: Per i capelli che tendono ad ingrassarsi rapidamente è bene optare per un prodotto a base di argillada applicare solo sulle punte e sui fusti, meglio evitare la cute.
Capelli sottili: Le maschere possono appesantire il capello e non sono indicate nel caso che questo sia sottile. Meglio optare per un condizionatore, più leggero, da applicare solo sulle punte.

6. COME SI APPLICA LA MASCHERA?

Per un trattamento d’urto va applicata sui capelli appena lavati ma asciutti e tenuta in posa per 20 minuti, avendo cura di avvolgere i capelli in un asciugamano caldo. La maschera va applicata ciocca per ciocca, dalla radice alla punta, e non va confusa con il balsamo districante: i capelli non vanno pettinati.

40 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *