tutorial: smalto semipermanente

Ecco una infografica con tutti i passaggi e le spiegazioni per la corretta applicazione dello smalto semipermanente!

Come vi avevo promesso in questo post ho creato un tutorial facile e veloce per realizzare una manicure con lo smalto semipermanente o Soak Off Gel che dir si voglia. Per chi non lo conoscesse, lo smalto semipermanente è un particolare tipo di gel, solitamente colorato, che si applica sulle unghie come uno smalto normale ma che polimerizza (si solidifica) solo con l’ausilio di una lampada a raggi UV oppure a LED. Lo smalto semipermanente non si sbecca, non si screpola e rimane intatto per 3 settimane, trovo sia un’ottima soluzione per una manicure duratura. A differenza della ricostruzione tradizionale non si smonta attraverso il processo di limatura bensì immergendo le dita per 10 minuti in una soluzione solvente a base di oleosa che non danneggia il letto ungueale e le cuticole.

Beautysets - Soak Off Gel
OCCORRENTE
Soak Off Starter Gel (Base per smalto semipermanente)
Soak Off Gel (Smalto semipermanente colorato)
Soak Off Top Coat Gel (Lucido finale)
Soak Off Degreaser (Liquido sgrassante)
Lampada UV oppure LED (quella che vedete l’ho acquistata con uno sconto
strepitoso su Groupon)
Buffer (Mattoncino sgrassante)
Lima e bastoncino per cuticole
1. Pulire le unghie, limare l’estremità per dare la forma e spingere indietro le cuticole con l’aiuto del bastoncino. Passare il buffer su tutto il letto ungueale per sgrassare l’unghia. Questo passaggio è fondamentale: il buffer, con la sua grana fine, elimina il grasso che l’unghia produce naturalmente e che renderebbe meno forte l’adesione del gel. Fate attenzione dunque a non toccare l’unghia con le dita dopo averlo passato, altrimenti dovrete ripetere l’operazione).
2. Procedere su tutte le unghie ed eliminare la polvere della limatura (potete autarvi con un pennello ma non con le dita!)
3. Stendere, proprio come fosse uno smalto, la base per lo smalto semipermanente e polimerizzate lo strato sotto la lampada (2 minuti in caso di bulbi UV, 50 secondi in caso di lampada a LED)
4. Senza sgrassare stendere il primo strato di smalto semipermanente colorato e polimerizzate (2 minuti in caso di bulbi UV, 50 secondi in caso di lampada a LED)
5. Ripetere l’operazione per rendere il colore più corposo e meno trasparente
6. Stendere il top coat e polimerizzare anche questo. Per un effetto ancora più lucido e cristallino stendere una seconda passata anche in questo caso (2 minuti in caso di bulbi UV, 50 secondi in caso di lampada a LED). A questo punto pulire le unghie con il liquido sgrassante per eliminare lo strato appiccicoso superficiale (generato proprio dalla polimerizzazione del gel).

GUARDA I VIDEO SULL’APPLICAZIONE DELLO SMALTO SEMIPERMANENTE

Se non visualizzi il video è perchè hai disabilitato i cookie di terze parti. Clicca QUI per aprirlo su Youtube.

Se non visualizzi il video è perchè hai disabilitato i cookie di terze parti. Clicca QUI per aprirlo su Youtube.
Se vuoi cambiare le autorizzazioni dei cookie per questo sito utilizza le cookie settings

Il risultato ottenuto è davvero molto bello, non solo da un punto di vista cromatico ma anche da quello qualitativo: lo smalto è pieno e corposo, non si vedono i segni del pennello ed è molto lucido.
Ho pubblicato anche la foto della mia precedente manicure a distanza di 3 settimane dall’applicazione: come potete vedere è ovviamente presente la ricrescita dell’unghia, ma lo smalto semipermanente è ancora lì al suo posto, non si è scheggiato e non si è screpolato. Ha solo perso di lucentezza, ma penso che dopo così tanti giorni sia un risultato accettabile, non credete?
QUALCHE CONSIGLIO PER VOI…
 QUALE PRODOTTO SCEGLIERE?
In commercio esistono molti tipi di smalti semipermanenti, ma effettivamente non tutti (a mio parere) sono prodotti validi. Per questo mi sento di sconsigliarvi l’acquisto dei Layla Gel, i primi che ho usato: non avendo esperienza in materia, ritenevo normale che si sbeccassero dopo 7/9 giorni, cosa che, al contrario, non dovrebbe accadere. Attualmente sto utilizzando quelli Melissa, una marca ai più sconosciuta ma che si è rivelata decisamente molto valida.
… E SE IL GEL NON TIENE?
La durata del gel è effettivamente molto soggettiva poichè subordinata a numerose variabili, fra le quali la tipologia delle vostre unghie. I problemi di tenuta non sempre possono essere addebitati al prodotto, a volte infatti è necessario usare alcuni accorgimenti. Come descritto al punto 1, alla base di una buona tenuta c’è sempre un corretto sgrassamento dell’unghia, procedura che in alcuni casi tuttavia può non bastare. Per favorire l’adesione del gel stendete uno strato di Primer: si tratta di una speciale sostanza in grado di aumentare chimicamente il grado di coesione fra unghia e base gel per una maggior tenuta.
…POSSO APPLICARE IL LUCIDO SU UNO SMALTO NORMALE?
Ve lo sconsiglio caldamente. La composizione chimica dei prodotti semipermanenti non permette la corretta adesione su una superficie che non sia chimicamente compatibile… Il risultato sarebbe uno strato lucido molto delicato, che si screpolerebbe subito e che comprometterebbe tutta la manicure.
Per lo stesso motivo vi sconsiglio l’utilizzo di prodotti di marche diverse.
… E SE VOLESSI UNA NAIL ART?
Come con una ricostrzione unghie tradizionale, potete dare sfogo alla fantasia e realizzare disegni e decorazioni utilizzando gli smalti semipermanenti colorati. Prestate attenzione nel caso in cui vogliate inglobare oggetti (perline, strass, adesivi): fatelo solo prima dell’ultimo passaggio e ripetete l’applicazione del top coat almeno 3 volte, altrimenti la tenuta verrà compromessa.
… E SE LO STESSO COLORE MI ANNOIA?
Ho la soluzione: invece di scegliere un gel colorato acquistatene uno bianco e procedete come descritto. Potete poi applicare uno smalto normale su quello semipermanente per non essere vincolate alla monocromia. Lo smalto tradizionale aderisce meglio al gel piuttosto che all’unghia naturale e quindi durerà più a lungo. Ovviamente in questo modo limiterete la funzione dello smalto semipermanente a mero protettivo. Fate attenzione in fase di rimozione: usate un solvente che non contenga acetone.
Sono ansiosa di conoscere i vostri pareri su questo tutorial ma soprattutto di leggere le vostre opinioni ed i vostri consigli su questi prodotti: li avete provati? Se avete bisogno di aiuto o qualcosa non è chiaro, mi raccomando, ricordatevi che potete chiedermi tutto quello che volete! :)

64 Comments

  • Io ho comprato l’ apposito liquido per togliere lo smalto semipermanente ma non si smonta affatto!! Mi è stato detto che si smonta solo con l’ acetone puro….. come si può smontare facilmante senza fare danni??????? Laura

  • ciao, io ho i tuoi stessi prodotti ma non riesco a trovare il soak off starter gel di melissa, addirittura mi dicono ce non serve, dopo il primer direttamente il soak off colorato… come posso fare … altrimenti ho pensato, come base posso utilizzare il monofasico sempre di melissa?

    • considera che se metto solo il semipermanente io parto direttamente con lo starter ed il primer non lo metto proprio… lo starter serve sicuramente per garantire una buona aderenza, non ho mai provato direttamente sul monofasico… abiti a roma per caso? se si ti dico dove trovarlo!

  • Everything is very open with а precisе explаnation of the isѕuеs.
    It was rеаlly informatіve. Υouг sіte is ехtгemеly helpful.
    Mаny thanks for sharing!

    Feel free to surf to my sitе shellac nаil polіsh []

  • ciao Giusy! Io ho usato sia il remover Melissa che il semplice acetone, ho imbevuto dei pad e li ho lasciati in posa sulle unghie avvolgendoli con la carta stagnola per 10/15 minuti. Non ho mai avuto problemi di rimozione ne di unghie rovinate… Il semipermanente con questo trattamento si sgretola e viene via semplicemente spingendolo con il bastoncino di legno d’arancio. Prova ad aspettare qualche minuto in più e fammi sapere! :)

  • Grazie per la risposta tempestiva! 😉 Adesso che ci penso io utilizzo un twin coat di Beauty Space. La prima volta che ho provato il semipermanente durava solo qualche giorno, poi ho usato il primer sempre della stessa marca, mentre il colore di Melissa. Così tiene fino a 3 settimane e durerebbe anche di più se non fosse che sono indecenti per la ricrescita! 😀 Ma potrebbe dipendere dal primer la rimozione difficoltosa?

  • in genere sarebbe meglio non “mischiare” prodotti di marche differenti perchè i componenti chimici potrebbero essere differenti e quindi la riuscita della manicure potrebbe essere compromessa…! Il primer non dovrebbe essere la causa della difficoltà di rimozione, io proverei con l’acetone! Fammi sapere!! :)

  • Ciao! sto facendo anche io i primi tentativi di utilizzo di smalto semipermanete, la prima volta è stato un disastro, si sfaldava e si rovinava al tatto… ho pensato che forse ne avevo messo uno strato troppo spesso e avendo usato il liquido removicuticole, che è oleoso, non ha permesso una buona aderenza dello smalto.
    Ora ho riprovato utilizzando uno strato molto più sottile e il risultato sembra migliore però…. appiccica. Perchè?
    Grazie per i consigli!

    • Ciao Barbara! Hai fatto una buona deduzione, meglio uno strato in più piuttosto che uno strato troppo spesso (la lampada non riesce a polimerizzarlo tutto se lo strato è troppo alto e quindi il semipermanente non si asciuga a dovere)! Resta appiccicoso perché alla fine, dopo aver applicato il lucido finale e aver fatto asciugare anche quello sotto la lampada, devi pulire le unghie con un dischetto di cotone imbevuto di liquido sgrassante (se non lo hai va bene anche un solvente per smalto ma deve essere rigorosamente SENZA acetone!)
      Fammi sapere :)

    • Ciao Dany, dipende dalla singola marca, non c’è una regola. Ti conviene leggere le istruzioni che trovi sul prodotto, deve esserci sempre riportato il metodo di polimerizzazione ed i relativi minuti. In questo caso si, i Melissa polimerizzano anche con la lampada led :)

  • Ciao. aiutami!!!!!! Uso i prodotti della melissa ma dopo un’ora si crepa lo smalto!!!!! Faccio tutti i passaggi giusti, mi sto documentando ma anche ieri stesso risultato! Seconde te quale può essre il problema? Grazie.

    • da quello che scrivi non ho molte informazioni per aiutarti, in genere i problemi possono essere due: non hai correttamente sgrassato l’unghia prima di stendere la base oppure i prodotti sono aperti da troppo tempo e quindi non sono più buoni… “si crepa” in che senso? il semipermanente si screpola e viene via come se fosse una pellicola? dammi ulteriori dettagli 😉

    • Ciao, posso chiederti doove posso acquistare i prodotti melissa?
      Te ne sarei grata.
      Io li ho comprati dai cinesi, ma dalle foto che hai messo tu, non sempbrano gli stessi, infatti le mie boccette sono nere con l’etichetta melissa fuori…..credo di aver preso una fregatura……
      Puoi aiutarmi?
      Ciao Maila

  • Ciao.. io ho preso da poco tutto il kit con i prodotti layla ma ho problemi nella rimozione. O meglio, se faccio tutti i passaggi saltando quello del primer, lo smalto si scioglie tranquillamente con l’acetone come dici tu però mi dura solo pochi giorni dopodiché inizia a saltar via. Se, invece, metto il primer non si rovina e dura quasi 3 settimane però poi non c’è verso di toglierlo se non limando l’unghia. Sai spiegarmi per quale motivo? qualunque consiglio è ben accetto!!!

    Grazie Sara

  • Gentilissima.. Aspetto tue notizie allora!!! Nel frattempo ho sentito parlare bene anche dei prodotti Shellac.
    Pensavo di provarli.. tu cosa ne pensi?

  • Ciao! Io mi trovo benissimo con i semipermanenti di LAYLA (sono una principiante).
    Volevo chiederti se comprando la lampada led ho la certezza che si asciughino! Ho un bimbo di 5 mesi e mi farebbe comodo dimezzare i tempi!!! Un bacio e grazie!

  • Ciao. È da un pò di tempo che utilizzo gli smalti layla ma mi succede che mi si stacca come se fosse una pellicola.. Da premettere che ho l unghia grassa. L ho fatto anche ad una mia amica e a lei è successo che si è staccato a pezzi e le è durato penso una settimana. L ho rifatto ieri ma già oggi mi si è staccato un pezzetto di smalto dalla punta di un unghia. Ho letto che si utilizza un primer dopo aver sgrassato l unghia. Se utilizzo il primer per la ricostruzione va bene o devo usare uno specifico?? Poi un altra cosa: per sgrassare l unghia utilizzo un buffer comprato dai cinesi. Devo utilizzare uno specifico o va bene anche quello dei cinesi??
    Resto in attesa di una tua risposta.
    Grazie, Ilaria.

    • Ciao Ilaria! Come ho scritto anche sul post, il primo semipermanente che ho provato è stato proprio quello Layla… Durava si e no una settimana e la mia scarsa esperienza in materia mi fece credere che la cosa fosse normale. Negli anni ho provato tantissimi semipermanenti e purtroppo penso che i Layla siano i peggiori in assoluto in termini di durata (i colori invece sono molto belli!). Allo stesso prezzo se ne trovano di migliori, hai mai provato Mesauda oppure i OneStep di Unghiemania? Quella della sgrassatura resta sempre la fase più importante, ma un buffer economico ti assicuro che fa il suo lavoro (la differenza sta nella durata). Su amiche alle quali il semipermanente durava poco ho provato ad usare il primer per gel monofasico con buoni risultati, ma secondo me da quello che scrivi dovresti provare uno sgrassante e poi direttamente la base del semipermanente…! Fammi sapere, sono curiosa :)

  • Ciao….. ieri ho comprato il kit per fare il semipermanente a casa……. premesso che ho seguito tutti i passaggi (e il risultato era perfetto) purtroppo quando sono andata a sgrassare l’unghia, ho completamente rovinato il mio lavoro (tragediaaaaaaaa!!!!). Ti chiedo: con cosa devo sgrassare il gel? io ho usato l’olio per le cuticole e un fazzoletto di carta (ho letto che in mancanza dei pad poteva andare bene) ma questo passaggio, come anticipato, ha vanificato tutto il mio lavoro. Mi dici che prodotti (magari indicandomi anche la marca) che devo usare per completare bene il mio lavoro? Grazie

    • Ciao Federica! (Premettendo che ci sono prodotti dedicati di tantissimi brand)Per sgrassare lo strato di dispersione del gel puoi usare un semplice solvente senza acetone,e se non hai i pad specifici puoi usare i dischetti struccanti, sono degli ottimi sostituti! 😉
      Fammi sapere se hai altri dubbi, sono felice di aiutarti! :)

  • Ciao!! Sono una principiante e avrei bisogno di aiuto…
    Ho acquistato come sigillante finale “Base + Top Coat della Malinka”.
    Faccio tutto il procedimento come da te descritto ma a fine lavoro, dopo l ultima passata di top coat e dopo aver messo in forno, appena sgrasso l’inghia si rovina tutto il lavoro: lo smalto si riempie di imperfezioni ( per quell’effetto lucente e perfetto di unghia finta)…
    Ho provato in tutti i modi, aumentando i tempi di polimerizzazione, diminuendo la quantità di prodotto sulle unghie… Ma niente!
    Mi sai dare qualche dritta?
    Ti ringrazio !!!

    • Ciao Elisa!! Siiii conosco anche questi, ne ho due lattiginosi (uno rosa camouflage e uno latte) e sono davvero strepitosi, tenuta ottima! come dici tu questa è la linea professionale :) occhio però perché non si sciolgono bene come gli altri! se non erro costano 9,90 contro i 7,50 dei Melissa normali, la differenza sembra poca però effettivamente la confezione è più piccina!

  • Ciao! spero di poter risolvere un dubbio!!
    Quando uso gli smalti semipermanenti Mesauda (base/top+colore) senza il primer vanno via dopo un paio di giorni come foglie, ho risolto utilizzando un primer della layla che avevo in casa e così la manicure è davvero perfetta!!..ma si verifica il problema opposto non riesco a rimuoverlo..generalmente tengo imbevute le unghia dentro il soak off per una decina di minuti o acetone, ma il risultato non è mail completo e devo limare l’unghia :(
    help me!
    spero di essere stata abbastanza chiara

    • Ciao! Probabilmente nel primo caso le unghie non sono state preparate bene, nel senso che forse non sono state sgrassate a dovere e la base fa fatica ad aderire… Passi il buffer per opacizzarle prima di applicare la base? ad ogni modo il primer è un prodotto che viene usato proprio per chi ha particolari problemi di adesione quindi non ci sono problemi nell’usarlo :) Prima di procedere all’applicazione dello smalto semipermanente (o del gel da ricostruzione) ricorda che è preferibile evitare che le unghie stiano molto a contatto con l’acqua, te lo dico perché trovandoci nel periodo estivo è meglio evitare l’applicazione dopo una giornata al mare o in piscina (l’acqua infatti penetra a fondo nelle unghie e può creare problemi di adesione). Per la rimozione del mesauda bastano “i cartocci” e non è necessario limare, prima di iniziare la rimozione lima la superficie delle unghie con una lima a grana media (120) così da intaccare lo strato di top coat, poi procedi applicando su ogni unghia un batuffolo imbevuto di acetone e chiudi il tutto con un pezzetto di carta argentata (la parte lucida a contatto col batuffolo). Aspetta circa 10 minuti e poi apri i cartocci, vedrai che il mesauda si solleverà come una pellicola! Nel caso restino dei residui aiutati con un bastoncino spingicuticole per sollevarli e rimuoverli… Spero di esserti stata d’aiuto! :)

  • Ciao
    Io ho usato i prodotti Devon e sono per uso professionale. Ho sgrassato col cubo, messo il primer (forse troppo?), messo direttamente lo smalto Allur cool Step gel (3 in step) consigliato dall estetista, saltando il primo strato di base coat e ho fatto due passate, ed infine ho messo il top coat. Il problema è che nel momento in cui ho usato lo sgrassante, sono rimaste leggermente appiccicose ma più che altro è rimasta una patina opaca in alcuni punti dell unghia. Non è molto evidente.

  • Ciao, ho fatto lo smalto cotto con gli smalti Layla ma dopo averle tolte dal fornetto dopo averle toccate mi si sono opacizzate. Come mai? Posso rimediare o lo devo togliere e rimettere? Grazie Per la risposta
    Saluti
    Sarah

    • ciao Sarah! Molto probabilmente il one step non aveva polimerizzato a sufficienza, prova a catalizzarlo in lampada per più dei due minuti consigliati, vedrai che la situazione migliorerà! puoi anche sgrassare l’unghia utilizzando uno sgrassatore oppure il solvente senza acetone ma se fai polimerizzare bene lo strato di smalto non dovrebbe servire 😉

  • Io ho un problema!
    Ho lampada a led12 e il semipermanente elite99
    Solo che non ho mai usato un nail prep, ho il pre gel.
    Per finire sgasso con un detergente che le unghie rimangono opacche. Perche? Non contiene acettone. Si chiama” loving cleaner”
    Alla fine di tutto , non si asciugano. E questo mi fa impazzire!!!!

    • ciao Oana! mi dispiace ma non ho mai provato questa marca quindi non posso darti consigli specifici… hai mai provato ad usare la stessa lampada con un altro semipermanente? il fatto che non si asciughi mi fa pensare che la lampada abbia qualcosa che non va… sei certa che il semipermanente sia adatto alla lampada led e che non sia solo UV? non mi vengono in mente altre cose…

    • dipende dai singoli prodotti… puoi fare una prova stendendo uno strato molto sottile di primer, non ti assicuro che il grado di adesione sia lo stesso di una base per semipermanente però…! 😉

  • Ciao Federica,
    sto utilizzando base/top e colore sia di LCI che di Layla. Ho sempre utilizzato sia per sgrassare che per rimuovere il prodotto LCI (ingredienti: acetone, profumo.), come indicato dalla stessa LCI.
    Adesso l’ho finito e vorrei un prodotto 2 in 1 come questo, mi ci trovavo bene, ma di Layla ho trovato solo i due prodotti separati. Ero tentata di acquistare il solvente “La Parisienne”, ho visto che lo usi per la rimozione. Lo usi anche per sgrassare? Altrimenti conosci un prodotto 2 in 1 che si trovi facilmente in commercio? Grazie

    • Ciao Martina! Ricordo benissimo le istruzioni LCI che riportavano, appunto, il fatto che si potesse sgrassare e smontare con lo stesso prodotto… ma contiene acetone, quindi secondo me non va bene come sgrassatore…
      Per sgrassare lo strato di dispersione puoi usare un normale solvente senza acetone (1,50€ da acqua e sapone) mentre per smontare puoi usarne uno che invece contenga acetone (ovviamente scioglie il semiperm. più in fretta)
      Il Parisienne è una versione “potenziata”, io la prima volta l’ho acquistato proprio perchè sull’etichetta è segnalato come adatto allo smontaggio del semipermanente :)
      Come avrai visto anche questo è economico :)
      Detto ciò… avrai capito che non sono una fan dei prodotti 2 in uno ahah 😁 non uso mai i top+base 2 in 1 ad esempio… se non ce n’è un vantaggio economico preferisco sempre usare prodotti più mirati, ecco 😉

  • Ciao io uso prodotti da malinka ma non mi tengono sempre di più de una setimana.s r metto un praimer che ho comprato da mesauda tengono di più. Cosa mi opoi dire di questo prodoti

  • Ciao Federica!
    ho cominciato a usare l’Allur Cool step 3in1, della My Way, e mi trovo benissimo sia a farle su me stessa che sulle altre. Ho un fornello vecchio di una mia amica estetista in prestito ma vorrei acquistarne uno mio, e non so decidere tra Led e UV , e che potenza prendere… dato che ormai ne ho acquistati più colori! quello che uso ora è UV da 36W ma ci vogliono 4 min per un’asciugatura ottimale altrimenti fa le bolle e si polimera solo il primo strato rimanendo liquido in mezzo. Cosa mi consigli? Hai mai testato questo prodotto?

  • Ciao io sto approcciando ora con il semipermanente fai da te, nel senso che l’ho sempre fatto dall’estetista, ma visto che me la cavo abbastanza bene con la manicure ho deciso di provare. Ho acquistato una base e un top della shellac ora mi chiedevo se potevo usare smalti semipermanenti anche di altre marche che dici?

    • ciao Emma! In linea di massima si, puoi usare marche diverse per la stessa applicazione, potresti tuttavia riscontrare qualche problema con alcuni colori (lo strato di semipermanente potrebbe tendere a ritirarsi dai bordi), quello che ti consiglio è di stendere sempre strati sottili per ridurre al minimo il rischio! Fammi sapere come va! :)

  • Ciao Federica! Ho provato con gli smalti 3in 1 sia di mesauda , allure e layla ma il risultato è sempre lo stesso…non tiene , addirittura mi si sfalda l’unghia. Ho applicato anche un nail prep e il primer dopo avere opacizzato per bene l’unghia.
    Usando invece uno smalto gel ( Soak Off gel starter, Soak Off gel…ecc) potrei avere durata più lunga visto che potrebbero essere “le mie unghie” il problema?
    Potresti consigliarmi qualche marca di Soak Off ? inoltre se uso il Soak Off starter come base,?posso poi applicaci sempre il 3 in 1?
    Grazie

    • ciao Francesca! dunque, diciamo che senza poter vedere le tue unghie o poter applicare io il prodotto non posso darti “certezze”, però posso dirti che si, è possibile che le tue unghie non siano adatte al semipermanente…! non sentirti sola eheh :) a volte può essere anche solo una questione di umidità o cattiva (passami il termine!) preparazione dell’unghia, oltre al primer hai provato anche con un disidratante? agisce sullo strato più esterno dell’unghia e lo secca temporaneamente, massimizzando l’adesione del prodotto… potrebbe essere una buona soluzione, in diverse occasioni mi ha permesso di applicare un semipermanente duraturo anche a chi non aveva avuto fortuna con il sistema tradizionale :)
      fammi sapere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *