GUIDA ALLE FOTO BEAUTY (STILL LIFE)

Foto beauty (Still life): ecco i miei consigli per realizzare delle foto di qualità (e risparmiare!)

Negli ultimi mesi molte di voi mi hanno chiesto informazioni sulle foto che pubblico nei miei post beauty:
– Come scatti gli still life?
– Che luce usi?
– Quali attrezzature mi consigli di acquistare?

Partendo dal presupposto che non sono una fotografa né tantomeno un’esperta, quello che sicuramente posso fare è darvi qualche consiglio che si basa sulla mia esperienza e i miei studi universitari. In 5 anni di blogging le mie foto sono migliorate molto e non solo per un upgrade di attrezzature: ci sono moltissimi accorgimenti da conoscere per realizzare una foto di still life che sia accattivante (con qualunque macchina fotografica), oggi ve ne svelo qualcuno!

INQUADRATURA E COMPOSIZIONE

Il primo aspetto da affrontare in questa mini guida è sicuramente quello dell’inquadratura e della composizione. Per ottenere una “bella” foto è importante collocare correttamente gli elementi che la compongono all’interno dell’inquadratura e per questo è necessario che tutti questi elementi siano – per così dire – bilanciati fra loro. Questa valutazione potrebbe sembrare complessa ma  in nostro soccorso arriva la cosiddetta regola dei terzi, un criterio per impostare una corretta inquadratura che consiste nel dividere idealmente l’immagine in tre parti uguali, sia verticalmente che orizzontalmente:

Regola dei terzi

Sulle fotocamere digitali questa griglia è presente di default e vi basterà attivarla dal menù impostazioni per visualizzarla sullo schermo mentre state scattando: cercate di collocare sempre il soggetto della fotografia vicino ad uno dei 4 punti di intersezione delle linee divisorie o lungo di esse e otterrete una foto bilanciata! In base all’aspetto e alla dimensione dell’oggetto che volete fotografare riflettete anche sull’orientamento della foto (orizzontale o verticale) e sull’altezza dell’inquadratura, sperimentare è sempre il modo migliore per scoprire.

L’ILLUMINAZIONE

Il mio professore di Fotografia di Moda non si stancava mai di ripetere che scattare una foto equivale a scrivere con la luce. Nessuna analogia può essere più azzeccata di questa! Che si tratti della fotocamera del vostro smartphone o della reflex ultimo modello poco importa, la luce (o meglio, la quantità di luce a disposizione) è l’unico aspetto davvero fondamentale per la riuscita di una foto, specialmente quando parliamo di scatti di still life.
Laddove possibile vi consiglio di prediligere sempre la luce naturale, posizionando fondale e soggetto vicino – ad esempio – ad una finestra. In questo modo i colori riprodotti nella foto si avvicineranno molto alla realtà e, se non avete dimestichezza in materia, eviterete di confrontarvi con funzionalità avanzate della fotocamera come il bilanciamento manuale del bianco.
Se in promavera/estate è facilmente possibile scattare con una buona presenza di luce, in autunno/inverno il discorso di fa più complicato e vi renderete presto conto che una fonte di luce artificiale è davvero indispensabile. Questo forse è davvero l’unico tipo di attrezzatura sulla quale conviene investire, soprattutto perché per un fotografo entry level la spesa è contenuta. Proprio a questo proposito lo scorso mese ho approfittato della vendita privata Pixturize su Showroom Prive dedicata proprio agli appassionati di fotografia e ho acquistato quello che credo sia il kit perfetto per le foto di still life: il set fotografico portatile! :)

PIxturize Set Fotografico Portatile

A differenza di altri prodotti simili che avevo visto online, questo kit contiene tutto il necessario per foto di qualità: 2 lampade (tungsteno), una light box con diversi fondali colorati e un cavalletto da tavolo. Inoltre la lightbox è ripiegabile e si trasforma facilmente in una valigetta, un aspetto che – unitamente al prezzo basissimo (46€ per tutto) – mi ha convinta ad acquistare. Insieme al kit ho acquistato su Showroom Prive anche un’altra chicca, il ring flash. Si tratta di un flash esterno per fotocamere reflex che si monta direttamente sull’obiettivo e permette quindi di illuminare efficacemente il soggetto della foto senza la necessità di ulteriori fonti di luce. Questa è una soluzione perfetta anche per i video maker in erba, soprattutto quando il soggetto è particolarmente vicino alla macchina (vedrete presto la differenza con i miei video tutorial unghie!). In genere il prezzo di un prodotto di questo tipo va dai 100 € in su ma questo l’ho pagato solo 59 €, un bel risparmio non credete?

Flash Ring Pixturize

FONDALE E SCENA

Il fondale è . Prediligo sempre un colore neutro (come bianco, beige, grigio) per mettere in maggior risalto il soggetto protagonista della foto. Per una foto con inquadratura dall’alto (o in assenza di una lightbox come quella che vi ho mostrato più su) un cartoncino è il supporto ideale (anche in termini economici!), meglio se opaco per evitare fastidiosi effetti di rifrangenza della luce. La vostra foto è destinata ad essere pubblicata su instagram? Scegliete un cartoncino quadrato così da avere sempre un riferimento preciso sull’inquadratura ed accertarvi di riempire lo spazio a disposizione in maniera adeguata.

Il fondale

Per delle foto che colpiscono però non potete limitarvi al solo fondale: inserite all’interno della composizione anche altri oggetti che movimentino la scena, l’importante è che non distolgano l’attenzione dal soggetto principale!

Spero che questa guida vi sia stata utile! Se volete saperne di più sugli acquisti guardate anche il video!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *