tutorial: la manicure perfetta

Un look semplice, ottenuto con uno smalto color pastello, oppure uno stile più rock conferito da uno smalto nero: non importa quale siano le vostre preferenze, le unghie curate rappresentano senza dubbio il nostro biglietto di visita. Vi confesso che per me si tratta di una vera e propria mania: causa onicofagia, per molti anni ho ricoperto le unghie con il gel al solo scopo di vederle crescere più forti; come molte di voi sapranno, il risultato ha disatteso le aspettative. Accantonata l’idea della ricostruzione in quanto non risolutiva, ho deciso di impegnarmi nella cura delle mie unghie “naturali”. Premessa: non è stato affatto facile.
Quante volte ho urlato la famosa frase “Nooooo!!! Mi si è spezzata l’unghia!” (ottenendo sguardi di commiserazione dai presenti alla scena); quante volte ho trascorso ore intere a stendere smalti rinforzanti, nutrienti per cuticole, top coat e creme varie (ho provato centinaia di prodotti diversi, ve lo assicuro), rimpiangendo il tempo in cui avevo quelle “unghione” ricostruite indistruttibili…
Per fortuna gli sforzi sono stati ripagati e, a distanza di un paio di anni, posso dire di avere delle belle unghie lunghe e resistenti.
Lo scopo di questo post è quello di condividere le mie esperienze con chi è un amante delle unghie curate e con tutte coloro che decideranno di intraprendere il mio stesso percorso!
Step 1:La manicure
La prima cosa da fare per una manicure perfetta è immergere le mani nel nail bowl al fine di ammorbidire le cuticole ed eventuali pellicine. (tempo: 10 minuti) Applicare una crema o un olio specifici e massaggiare. Molto importante è non usare il cutter per cuticole: ricrescerebbero in fretta e l’inestetismo risulterebbe ancora più evidente. Possiamo usare i bastoncini in legno di rosa (o legno di arancio) e spingere le cuticole all’interno. (tempo: 5 minuti). Per la definizione della forma dell’unghia non usate mai lime di metallo (le unghie si sfaldano con maggiore facilità). Per un miglior risultato vi consiglio l’utilizzo di un buffer (tempo: 5 minuti).
Mavala, crema per cuticole – Essence, Nail care pencil – Sally Hansen Cuticle Remover – Layla Buffer
Step 2: La base
Stendere una base sull’unghia prima dello smalto è la fase più importante (tempo: 10 minuti, compresa l’asciugatura) . Scegliendo il prodotto più adatto alle nostre esigenze il risultato è assicurato. I prodotti che ho selezionato sono quelli con il miglior rapporto qualità/prezzo.
Mavala Scientifique nail Hardener – Per un risultato professionale (15 €)
Deborah Nail Space Base indurente per unghie – Ideale come base allo smalto (10 €)
Rimmel London Nail Rescue – Effetto lucido, va bene anche come smalto unico (8 €)
Essence XXL Strong – Aiuta l’elasticità dell’unghia (3 €)
Se le unghie sono ingiallite o scolorite niente paura! Ecco altri tre prodotti per risolvere il problema:

 Mavala White – Non copre il colore, bensì lo sbianca. Non è adatto ad unghie particolarmente fragili.
Rimmel Whitener – E’ una base con pigmenti che azzerano cromaticamente il giallo
Essence Pro White – Oltre a sbiancare è perfetto per ottenere una french senza l’ausilio di smalti

Step 3: Lo smalto
Per quanto riguarda la scelta dello smalto le regole vengono dettate  solo dal nostro gusto personale. Solo qualche consiglio: per un look fresh scegliete una french oppure uno smalto color pastello, un vero passepartout; per una festa o un evento, puntate sul rosso e un look total black, very chic; con un mood casual meglio il nero, stà bene con ogni colore.
Per una serata glam Deborah Shine Tech Shimmer, con pigmenti glitter (8 €)
Per tutti i giorni Essence XXXL Shine, effetto extra lucentezza (3 €)
Per una manicure professionale Layla Colour Gel Soak Off, polimerizza con lamapada UV (20 €)
Per chi ha poco tempo: Sephora Nail Patch (7 €)
Vi sembra che lo smalto non si asciughi mai? Ecco due prodotti che velocizzano l’asciugatura e che, soprattutto, funzionano davvero!
 Essence Express Dry Drops (3 €) – Peggy Sage Dry Spray (9 €)
Step 4: Nail Art
L’ultima fase si basa principalmente sulla nostra fantasia! In commercio possiamo trovare smalti dotati di pennelli  ultra-sottili con i quali poter creare veri e propri capolavori. Chi non ha lo “spirito artistico” può affidarsi a prodotti più semplici e meno impegnativi:
Essence Nail Art Sticker – da applicare prima della finitura lucida (3 €)
Essence Nail Art Stampy Set – un vero e proprio timbro (5 €)
Essence Nail Art polish – per inglobare le applicazioni (3 €)
Fing’rs Flower Case – strass, colla e copertura in resina lucida (12 €)
Essence Nail Polish Remover – comoda penna per eliminare le sbavature (3 €)
Un ‘ultimo consiglio: per rimuovere lo smalto e le eventuali decorazioni usate sempre un solvente senza acetone, meno aggressivo di quello tradizionale!

7 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *